Betadex e beta ciclodestrine: approfondimenti e campi di utilizzo

Betadex e beta-ciclodestrine: approfondimenti

Il Betadex è un composto molecolare appartenente al gruppo delle ciclodestrine. Sta acquisendo sempre più importanza in campo scientifico ed è tutt’ora oggetto di studi clinici per la sua spiccata capacità di migliorare la solubilità di alcune formulazioni destinare alla cura della persona a 360 gradi, e occultare eventuali odori e sapori comunemente sgradevoli. Questa caratteristica si deve alla sua struttura chimica in grado di legare a sé molecole idrofobiche, e ha consentito di impiegare il composto in moltissimi campi di utilizzo anche grazie a due importanti derivati: l’Hydrosoluble Betadex e il Betadex Sulfobutyl Ether Sodium.

Betadex: una molecola ad alta solubilità

Il Betadex, denominazione comune per beta-ciclodestrina, è oligosaccaride ciclico costituito da sette unità di glucosio collegate “testa a coda”. La struttura chimica presenta una cavità al centro della disposizione molecolare, che permette la formazione di un complesso di inclusione con altre molecole idrofobiche ospiti, aumentandone livello di solubilità. La caratteristica comune a tutte le ciclodestrine, quindi, è quella migliorare la solubilità, e quindi la biodisponibilità di numerose formulazioni farmaceutiche, ma la beta-ciclodestrina è la molecola più usata in campo farmaceutico rispetto ai suoi derivati in quanto sono state dimostrate le sue caratteristiche di non-tossicità, commestibilità e stabilità. Grazie alla sua capacità di rendere solubili formulazioni che intrinsecamente non lo sono, la beta-ciclodestrina è stata sperimentata con successo anche nei settori della cosmetica e della nutraceutica.

I più importanti derivati del Betadex: l’Hydroxypropyl Beta Cyclodextrin e Betadex Sulfobutyl Ether Sodium

L’interesse per il Betadex e per il gruppo delle ciclodestrine ha portato la comunità scientifica sperimentare a lungo su modificazioni chimiche del legame ospite-ospitante, tipico di questi composti molecolari. Dal Betadex è infatti possibile ottenere due derivati: l’Hydroxypropyl Beta Cyclodextrin e Betadex Sulfobutyl Ether Sodium.

L’Hydroxypropyl Beta Cyclodextrin si ottiene aggiungendo alla beta-ciclodestrina dell’ossido di propilene. Il risultato è un complesso molecolare in grado di migliorare ulteriormente la solubilità di alcune formulazioni, così tanto da essere stato approvato e autorizzato dalla FDA come eccipiente nelle formulazioni parenterali. Inoltre, ha un’ottima applicazione in campo cosmetico come eccellente stabilizzatore, emulsionante e agente aromatizzante, che aumenta l’efficacia delle formulazioni.

Il Betadex Sulfobutyl Ether Sodium è un derivato anionico della ciclodestrina ottenuto con la sostituzione di gruppi solfonici. Questa è la forma più utilizzata in campo farmaceutico perché, oltre ad ottimizzare anch’essa l’idrosolubilità dei medicinali, è in grado di instaurare legami non covalenti con le molecole dei farmaci. Questo rappresenta un vantaggio per la sicurezza e la stabilità dei principi attivi, e rende la formulazione maggiormente conservabile nel tempo.

La particolare struttura molecolare ottenuta, inoltre, consente di modulare la velocità di rilascio dei principi attivi dei farmaci a cui si lega. Il Betadex Sulfobutyl Ether Sodium diventa dunque un eccipiente ideale per formulare medicinali a rilascio prolungato, per una maggiore precisione nella compliance terapeutica nei farmaci orali, nasali, oculari e iniettabili.

Flarer: partner certificato per la commercializzazione di Betadex

Grazie ad una rete internazionale di produttori certificati e ad un’attività di scouting di materie prime costante, Flarer fornisce e commercializza solo ingredienti farmaceutici, cosmetici e nutraceutici di qualità. Le beta-ciclodestrine presenti in catalogo, in particolare L’Hydroxypropyl Beta Cyclodextrin e il Il Betadex Sulfobutyl Ether Sodium, sono in linea con la farmacopea europea e possono essere fornite sia come grado API (EDMF) ed eccipiente per aziende farmaceutiche e sia come grado food e cosmetico per aziende nutraceutiche e cosmetiche.

Flarer inoltre garantisce soluzioni e servizi di consulenza per le materie prime con assistenza rapida lungo tutta la catena di fornitura, per rispondere con prontezza all’esigenza di realizzare nuove formulazioni più efficaci per il benessere di pazienti e consumatori.

Altri articoli dal blog

Gli elementi chiave per una supply chain efficiente

La catena di approvvigionamento farmaceutico è una filiera complessa, che coinvolge diverse realtà del settore altamente specializzate e alcuni cruciali processi. Tali operazioni sono disciplinate da regolamenti internazionali che diventano sempre più rigidi nel...

Levalbuterol Hydrochloride: cos’è e come agisce? 

Levalbuterol Hydrochloride è una molecola che compone i farmaci broncodilatatori, impiegati principalmente per malesseri come asma e patologie ostruttive a livello polmonare come la BPCO: agisce rilassando le pareti bronchiali ed è uno dei metodi più efficaci per il...

Ti serve aiuto?

Richiedi una consulenza per i nostri prodotti e servizi!

Oppure contatta direttamente uno dei nostri ragazzi: Alex, Luca o Diana

Contattaci


    MattinoPomeriggioSera


    M